santa croce

SANTA CROCE

santacroce

SANTA CROCE INTERNO

La chiesa di Santa Croce, secondo la tradizione, è la più antica del paese, la sua costruzione risale agli inizi del ‘600. Era sede della Confraternita dei disciplinanti fondata il 16 giugno 1580. Le Confraternite erano società o associazioni formate da gruppi di persone che riunendosi, secondo le regole stabilite da statuti, conducevano la loro vita religiosa in comune. In genere erano costituite da uomini laici adulti. La confraternita di Santa Croce era chiamata dei disciplinanti, gli appartenenti alla Confraternita durante le processioni e in particolare durante la settimana santa, si flagellavano con uno strumento chiamato disciplina. Queste pratiche diventarono talmente eccessive da indurre Il papa Clemente VI a proibire, nel 1349, queste forme di penitenza condannando i confratelli e ordinando la carcerazione, stroncando così il movimento. Fu probabilmente per questo motivo che la confraternita cambiò il nome in quello di Santa Croce.

 

CRISTO
IL CRISTO DI SANTA CROCE

All’interno della chiesa è presente un bellissimo crocifisso in legno policromo di bottega Napoletana attribuito a Nicola Fumo e risalente agli inizi del XVIII secolo. A Oliena Il crocifisso gode di tanta venerazione e, soprattutto fra le persone anziane, anche di tanto timore. Secondo una leggenda paesana se si tocca questo crocifisso scoppiano temporali con terribili tuoni e fulmini, una volta una prioressa che stava pulendo il Cristo venne scaraventata vicino alla porta da un fulmine….ovviamente i nostri sacerdoti le definiscono stupidaggini o tuttalpiù coincidenze, è certo che a quest’immagine sono legate numerose conversioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.