Pistiddu

fuoco di sant'antonio

Anticamente questo dolce lo si preparava per la festa di Sant’Antonio il 16 gennaio, si preparava un dolce molto grande, quando la sera si accendeva il fuoco in onore del santo, chi lo offriva  lo metteva in un piccolo canestro, faceva tre giri intorno al fuoco con il dolce e poi lo offriva a tutti i presenti.

 

stende la pasta

ripieno pistiddu

 

si stende la pasta con il mattarello dandole una forma arrotondata

 

Si mette sulla pasta il ripieno preparato con semola, miele, vino cotto e buccia d’arancia.

 

ritaglia e decora pistiddu

copertura pistiddu

 

 

Si copre con un altro disco di pasta.

si ritaglia e si decora con la rotella dentata “sas rodascias”

 

 

cuoce nel FORNOInfine si cuoce nel forno a legna.

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.